I dispositivi Pixel di seconda generazione di Google non hanno avuto un buon inizio, con un sacco di problemi che affiorano ancora prima che i telefoni siano finiti nelle mani dei consumatori. Il più noto di questi è il problema di burn-in Pixel 2, e riporta la saturazione del colore.

Ora, la società ha risposto in un post fatto sul forum Pixel User Community. Mario Queiroz, VP Product Management di Google Hardware, ha dichiarato che la loro indagine sul problema ha rivelato che l'invecchiamento differenziale (ovvero il burn-in) nei dispositivi Pixel 2 è simile ai pannelli OLED in prodotti comparabili.

"La nostra attuale ricerca di burn-in, che è iniziata non appena abbiamo ricevuto il primo rapporto utente il 22 ottobre, conferma che l'invecchiamento differenziale è in linea con quello di altri smartphone premium e non dovrebbe influire sul normale, giorno per giorno esperienza utente di Pixel 2 XL. "

La società seguirà la strada del software per migliorare l'esperienza dell'utente e massimizzare la durata della batteria del display OLED.

Affrontando i rapporti di minore saturazione del colore, Mario ha detto che un aggiornamento software sta per aggiungere un'opzione per abilitare il 10% in più di colori sui dispositivi Pixel 2. Google ha optato per una gamma cromatica relativamente ristretta per rendere i colori più naturali, ma gli utenti Android non sono abituati a questo.

Nel complesso, Google ha cercato di calmare le critiche offrendo una garanzia mondiale di 2 anni per tutti i telefoni Pixel 2 e Pixel 2 XL.

Quali sono le tue opinioni su Google Pixel 2? Lascia i tuoi pensieri nei commenti.

Lavorato Per Voi: Robert Gaines & George Fleming | Vuoi Contattarci?

Commenti Sul Sito: